HOME PAGE  >  CATALOGO | montagna  >  Montagne per passione

  

Daniela Durissini

Montagne per passione
Alpinismo femminile nelle Alpi Orientali tra le due guerre


«Erano ragazze alla mano, non ci si accorgeva quasi della differenza di sesso, perché si adattavano a tutte le condizioni alle quali una signorina di città si sarebberifiutata...» (Sergio Pirnetti)

Daniela Durissini, storico e appassionata di montagna, dopo aver affrontato in C'è una donna che sappia la strada? gli esordi dell'alpinismo in Carnia e nelle Giulie, continua la sua inedita ricerca con questo saggio, in cui descrive il lungo e difficile cammino intrapreso dalle donne alpiniste nel periodo d'oro compreso tra le due guerre mondiali.
Dopo il primo periodo dedicato alla scoperta, l'alpinismo si rivolse infatti alle pareti più complesse, risolvendo uno dopo l'altro i problemi relativi agli itinerari più arditi, che richiedevano notevoli capacità tecniche e di allenamento. 
Le donne dimostrarono di saper affrontare queste difficoltà con determinazione e coraggio, ma soprattutto con grande passione. Per questo motivo la loro storia è anche la storia dell'alpinismo di quegli anni sulle Dolomiti di Sinistra Piave, sulle Alpi Carniche e sulle Giulie.   


Daniela Durissini, storico, si occupa da anni di escursionismo e storia del territorio. Per Lint ha pubblicato fra l’altro Guida al Carso nord-occidentale e alle Selve di Tarnova e Piro (1993), Itinerari del Carso sloveno (1999), Valli del Torre e del Natisone (2002), I sentieri del Carso triestino (2009), tutti scritti con Carlo Nicotra. Sulla storia dell'alpinismo femminile nelle Alpi Orientali, sempre con Lint ha pubblicato anche C'è una donna che sappia la strada? (2002).






INFORMAZIONI

> 160 pagine
brossura 
illustrato b/n
17x24 cm


ISBN 978-88-8190-190-0
15,00 euro