Adolfo Scalpelli (a cura di)

San Sabba
Istruttoria e processo per il lager della Risiera


Una verità terribile che si è fatta strada lentamente, faticosamente, squarciando veli di omertà, di silenzi impenetrabili quanto ambigui: anche in Italia, a Trieste nella risiera di San Sabba, ha funzionato un forno crematorio nazista, che aveva una duplice caratteristica: per gli antifascisti e i partigiani italiani e slavi è stato un vero e proprio campo di sterminio e peri perseguitati razziali un campo di smistamento e di transito verso la deportazione.
È occorso un lungo lavoro di scavo per comprendere a fondo il terribile significato di quella presenza a Trieste. Ma un tempo ancora più lungo, quasi trent'anni, è trascorso perché dopo una lunga, laboriosa, insoddisfacente istruttoria si potesse giungere, dopo il giudizio storico inappellabile, a una sentenza di condanna secondo le regole del diritto.
Nei due volumi, curati da Adolfo Scalpelli e promossi dall'ANED-Associazione Nazionale Ex Deporatti Politici, viene ricostruita la tragica vicenda, con la raccolta degli atti originali dell'istruttoria e del processo.
 
Contributi di: Galliano Fogar, Enzo Collotti, Giorgio Marinucci, Gianfranco Maris, Ibio Paolucci, Adolfo Scalpelli, Vojmir Tavcar. 






INFORMAZIONI

2 voll. in cofanetto
208+384 pagine
brossura
illustrato b/n
17x24 cm

ISBN 978-88-86179-56-0
28,50 euro