HOME PAGE  >  CATALOGO | storia  >  Scritti rivoluzionari

  

Rigas Velestinlis

Scritti rivoluzionari


L’intensa attività tipografica di Rigas a Vienna, fra l’agosto del 1796 e il dicembre del 1797 ruota attorno alla preparazione del suo disegno rivoluzionario: la pubblicazione clandestina del Manifesto Rivoluzionario, della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e dell’Atto Costituzionale, intesa a divulgare i principi dell’Illuminismo e ad applicare una costituzione rivoluzionaria (quella giacobina del 1793) ai territori dell’Impero ottomano, dopo la loro liberazione. 
Una versione poetica delle idee rivoluzionarie è poi rifusa nell’inno guerresco, il Thurios. La sorte di quest’ultima opera di Rigas, coronamento di tutta la sua attività letteraria e politica, è stata molto diversa da quello che l’autore si era proposto: tutta la tiratura, spedita a Trieste per essere poi avviata in Grecia con altre mercanzie, fu accidentalmente scoperta da un socio del destinatario, che si affrettò ad avvertire la polizia austriaca, e fu quindi prima confiscata e poi distrutta...
I testi di Rigas Velestinlis sono presentati in traduzione italiana con testo greco a fronte.


Lucia Marcheselli Loukas, curatrice del volume, insegna Lingua e letteratura neogreca all'Università di Trieste. Per Lint ha curato anche il saggio Rigas Fereos. La rivoluzione, la Grecia, i Balcani.   






INFORMAZIONI

> 144 pagine
brossura
17x24 cm

A cura di: Lucia Marcheselli Loukas
Introduzione e traduzione: Lucia Marcheselli Loukas
Premessa: Dimitrios Karamberòpulos 

ISBN 978-88-8190-135-7
9,00 euro